"Giù le mani dal diritto di sciopero". Battisti bacchetta il centrodestra

Nazionale - La consigliera regionale del Pd: "Nessun governo ha mai messo in discussione un principio costituzionalmente garantito"

"Giù le mani dal diritto di sciopero". Battisti bacchetta il centrodestra
di Redazione - Pubblicato: 15-11-2023 16:39 - Tempo di lettura 2 minuti

"Al fianco dei sindacati anche rispetto al tentativo, gravissimo, di attaccare il diritto allo sciopero. Nessun governo ha mai messo in discussione un principio costituzionalmente garantito. Le ragioni, peraltro, sono evidenti: dalla mancanza del rinnovo dei contratti collettivi fino al non adeguamento degli stipendi al costo della vita, passando per una manovra che taglia su sanità, pensioni, occupazione, trasporto pubblico locale. A queste istanze non si può rispondere attaccando il diritto allo sciopero dei lavoratori”. 

Così in una nota Sara Battisti, consigliera regionale del Partito democratico del Lazio, in merito allo scontro tra le sigle sindacali Cgil e Uil e il governo sullo sciopero generale di venerdì 17 novembre e precettato ieri dal Mit con riduzione a 4 ore dalle 9 alle 13 per il comparto del trasporto pubblico.

 





Articoli Correlati


cookie