"M'Illumino di meno 2024", Unicas in prima linea

Scuola e Università - Nella serata e durante la notte di venerdì 16 febbraio i "Luoghi Simbolo" di Cassino non saranno illuminati

"M'Illumino di meno 2024", Unicas in prima linea
di Redazione - Pubblicato: 10-02-2024 06:34 - Tempo di lettura 3 minuti

“M’illumino di Meno”, la campagna di Rai Radio 2 e della trasmissione “Caterpillar” per incentivare il risparmio energetico, guarda lontano e per l’edizione 2024 spegne i confini. “No borders”, infatti, è il titolo della ventesima edizione dell’iniziativa che quest’anno oltre a chiedere agli ascoltatori di spegnere simbolicamente, per un po', le luci non indispensabili, come gesto di risparmio o di efficienza energetica, invita tutti e tutte a cercare alleanze internazionali nella propria adesione, tramite i gemellaggi per i comuni, i progetti internazionali per le scuole, le università e la ricerca, le sedi all’estero per le aziende.

E coinvolgendo anche parenti e amici expat e invitando ad aderire a “M'Illumino di Meno” persone e comunità straniere. “Stringiamo alleanze internazionali pedalando insieme, organizzando spegnimenti all’estero (piccoli e grandi), mangiando a lume di candela con i colleghi stranieri in visita”, è l’appello di Rai Radio 2 e “Caterpillar”.  

E lo farà anche Rai Radio2, invitando tutte le radio europee e internazionali ad aderire e coinvolgendo il più possibile la rete dei corrispondenti Rai all’estero perché partecipino attivamente. Obiettivo: spegnere la Tour Eiffel nell’anno delle Olimpiadi, nella Ville Lumière che tanto sta facendo per la mobilità in bicicletta. “M'Illumino di Meno 2024, insieme, senza confini”.

La campagna di Rai Radio2, “M'illumino di Meno”, è diventata con voto unanime del Parlamento Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili.

Il 16 febbraio 2005 è entrato in vigore il Protocollo di Kyoto: l'umanità si interrogava sul proprio futuro come specie ma l'energia fotovoltaica ed eolica erano un progetto più che una realtà, limitare l'uso dei combustibili fossili sembrava inconcepibile, di giustizia climatica non si parlava ancora. Da allora ‘M'illumino di Meno’ ha continuato a coinvolgere in una festa dell'ambiente chi aveva voglia di interrogarsi e cambiare, senza retorica e con un po' di piacevolezza.





Articoli Correlati