Bando Imprese Borghi: Castrocielo e Colle San Magno tra i comuni più attivi

Cassinate - Il Ministero della Cultura ha pubblicato, attraverso il suo portale web, la graduatoria delle proposte ammesse a valutazione relative all’avviso Imprese Borghi. Dalla graduatoria si evince che nei comuni di Castrocielo e Colle San Magno sono stati ammessi a valutazione 28 tra i progetti presentati.

Bando Imprese Borghi: Castrocielo e Colle San Magno tra i comuni più attivi
di Redazione - Pubblicato: 11-05-2024 10:58 - Tempo di lettura 2 minuti

“Voglio condividere con voi la buona notizia che ci arriva dal MIC in merito all’avviso Imprese Borghi. - ha dichiarato Gianni Fantaccione, sindaco di Castrocielo - Dalla graduatoria delle proposte ammesse a valutazione pubblicata sul sito del Ministero, apprendiamo che nei comuni di Castrocielo e Colle San Magno ben 28 imprese sono state ammesse a valutazione. A scanso di equivoci vale la pena sottolineare che non si tratta ancora di imprese finanziate, bensì ammesse a valutazione.

Ci sarà, nei prossimi mesi, un’ulteriore graduatoria che ci dirà, in via definitiva, quali e quante imprese saranno finanziate nei nostri due comuni. Ciò detto, voglio esprimere la mia personale soddisfazione per questo primo importante risultato che abbiamo conseguito grazie all’impegno di tutti: delle amministrazioni comunali, dell’assessore al Commercio Sara Piccirilli e del gruppo di lavoro dell’ufficio competente che si è impegnato per la divulgazione del bando, dell’Hub di Sviluppo e, ancora più importante, dei tanti cittadini che hanno partecipato ai momenti di informazione che abbiamo realizzato per questa occasione e hanno accolto il nostro invito a partecipare, realizzando progetti giudicati validi e coerenti con le finalità del bando. Incrociamo le dita per la graduatoria finale, quindi, certi che anche questo primo successo costituisca un tassello importante per realizzare la visione di sviluppo e crescita che stiamo portando avanti con impegno e convinzione”, ha concluso il sindaco Fantaccione.

Valentina Cambone, sindaco di Colle San Magno, ha così commentato: “Un risultato doppiamente importante – lo dico con grande orgoglio – se consideriamo il dato che emerge dalla graduatoria: nella regione Lazio, i comuni ammessi, hanno presentato in media 11 domande per comune. I nostri due comuni, Castrocielo e Colle San Magno, hanno presentato più del doppio delle domande della gran parte dei comuni del Lazio.

Questo ci dice che c’è stata una grande sinergia tra cittadini e amministrazioni, che ha favorito la partecipazione di tante realtà, privati cittadini, associazioni e imprese, che hanno saputo ben interpretare il contesto e fornire progettualità adeguate. Da una prima analisi della graduatoria, sembrerebbe che sono davvero tanti ad aver scelto di mettersi all’opera nei due comuni, anche società che arrivano da altri comuni e altre città, un dato importante che certifica l’attrattività di Castrocielo e Colle San Magno nei confronti di realtà imprenditoriali virtuose che scelgono di investire e creare valore in questo territorio facendo nascere nuove imprese capaci di creare nuovi posti di lavoro e di offrire nuovi servizi alle due comunità”.

“Esprimo vera soddisfazione per tutti i progetti ammessi, un dato che rende evidente il bisogno di fare impresa da parte dei cittadini dei due comuni. - ha sottolineato Carmen Bizzarri, responsabile dell’Hub di Sviluppo del Territorio di Castrocielo e Colle San Magno - L’Hub di Sviluppo Territoriale si conferma un partner strategico al servizio di quanti voglio intraprendere questa strada offrendo supporto nella fase di start-up delle imprese, per promuovere nuove opportunità di sviluppo del territorio e di crescita per tutti i residenti”, ha concluso Bizzarri.





Articoli Correlati


cookie