A Fdi non basta l'arrivo del falegname e il nuovo tavolo: lo stallo prosegue

Opinioni - Ancora ieri sera il Partito non ha avuto la forza e la lealtà di dire ai propri iscritti di convergere sul candidato del Centrodestra e più passa il tempo, più si accentua l’isolamento della prima forza della coalizione

A Fdi non basta l'arrivo del falegname e il nuovo tavolo: lo stallo prosegue
di autore LeggoCassino.it - Pubblicato: 09-02-2024 04:25 - Tempo di lettura 3 minuti

“Qualcuno vuole farci perdere”, e allora si continua a generare caos ed a perdere tempo, adesso che il falegname ha fatto il tavolo usiamolo per perdere un altro po' di tempo, sembra questa la linea scelta da FDI.

Ancora ieri sera FDI non ha avuto la forza e la lealtà di dire ai propri iscritti di convergere sul candidato del Centrodestra e più passa il tempo, più si accentua l’isolamento di FDI.

Al tavolo del Centrodestra di Cassino Fdi poteva contare sulla totale unanimità dei presenti, infatti anche la Lega pur abbandonando il tavolo, sollecitava FDi ad esprimere il nominativo del proprio candidato a Sindaco di Cassino.

È stato proprio FDI il promotore di un documento firmato dai quattro Partiti presenti al tavolo di adottare come metodo di scelta del candidato sindaco: il candidato che avrebbe raccolto maggiori convergenze al tavolo del Centrodestra sarebbe stato il candidato dell’intero Centrodestra, per poi sottoporlo all’attenzione delle liste civiche.

Ad oggi a qual documento si è aggiunta anche la Lega, quindi sul nome di Buongiovanni, secondo quel documento, c’è l’unanimità dell’intero centrodestra con la grande novità dell’aggiunta anche delle liste civiche. Ci risulta che non sia mai arrivato nessun altro nome se non quello dell’Avv. Buongiovanni

Dal centrodestra trapela un certo nervosismo per questo continuo e lento logoramento che riguarda Fdi, si continua a far notare che tutti i partiti sono rimasti in ossequioso silenzio in attesa che FDi esprimesse questo nome che in sei mesi non è mai stato fatto, è un problema tutto interno a Fdi gli altri partiti sono totalmente estranei; trapela anche una sempre crescente soddisfazione sul candidato Buongiovanni che in città sta crescendo molto nel consenso tra la gente. La campagna elettorale è già partita si sta lavorando sulle liste, tornare indietro è impossibile, dicono dal centrodestra.

Anzi qualcuno molto maliziosamente fa trapelare che ad oggi FDI dovrebbe preoccuparsi di presentare la lista con il proprio simbolo e garantire che tutti quelli che oggi si sbracciano dietro il simbolo di FDI siano in lista con il centrodestra e non a sostegno del PD. E non sono solo insinuazioni maliziose, si inseriscono nel filone del “qualcuno vuole farci perdere”, e già la transumanza della Galvani pone dubbi ed ombre sulla trasparenza dei vertici provinciali di Fdi.

Dopo sei mesi, ancora ieri sera gli aspiranti alla candidatura di FDI erano quattro, forse diventeranno due, ma sarà tutta una dinamica interna a Fdi, Il tavolo del centrodestra ha già fatto la scelta, su quel documento c’è anche la firma di FDI come potrebbe mai giustificare di rinnegare quel metodo di scelta proposto proprio da FDI?

Un sano realismo dovrebbe far riflettere Fdi, se domani mattina dovesse presentare al tavolo del CD un nome, qualsiasi nome, verrebbe preferito l’avv. Buongiovanni, anche per una serie di errori fatti anche dai pretendenti di Cassino.

L’on Ruspandini non ha alcun interesse ad isolare FDI né a rompere il Centrodestra né a rompere un asse con Forza Italia, ma il rischio concreto è che senza la chiarezza possa esplodere ancora di più il circolo cassinate di Fdi; pensiamo che Fdi non possa non presentare il simbolo ed una lista con il Centrodestra nella seconda città della Provincia, potrebbe essere una scelta molto pesante da sostenere ad ogni livello.

Sempre qualcuno dal centrodestra molto maliziosamente fa trapelare che da FDI davano Cassino per perdente ed oggi che con Buongiovanni si sta registrando che il consenso cresce sempre di più vorrebbero rimettere la palla al centro?

FDI, dicono nel centrodestra, è il primo partito, desse dimostrazione di lealtà e di coerenza nel sostenere da subito e con chiarezza il candidato del Centrodestra sedendosi ad un tavolo locale dove avanzare le richieste politiche in onore a quel benedetto Manuale Cencelli che nella Storia della politica nazionale ha sempre risolto molte dispute.

Non è nostro compito addentraci in valutazioni personali su quanti si siano proposti, dentro e fuori Fdi, ma è un dato di fatto che l’Avv. Buongiovanni sia riuscito a mettere tutti d’accordo e che sia una candidatura che in città si sta facendo notare.





Articoli Correlati