Cyberbullismo e i rischi dei minori in rete: un convegno con esperti

Valle dei Santi - Gli alunni delle classi seconde e terze della scuola secondaria dell' Istituto Comprensivo di Giorgio a Liri hanno partecipato ad un incontro formativo, tenuto presso l' Auditorium "Livatino" dal Professor Avvocato Antonio Maria La Scala, docente di Diritto penale presso l' Università di Bari. I dettagli della giornata

Cyberbullismo e i rischi dei minori in rete: un convegno con esperti
di Redazione - Pubblicato: 17-04-2024 19:49 - Tempo di lettura 2 minuti

Martedì 16 aprile gli alunni delle classi seconde e terze della scuola secondaria dell' Istituto Comprensivo di Giorgio a Liri hanno partecipato ad un incontro formativo, tenuto presso l' Auditorium "Livatino" dal Professor Avvocato Antonio Maria La Scala, docente di Diritto penale presso l'Università di Bari e Presidente Nazionale ANFI per l'Italia Centro meridionale, sul tema del cyberbullismo e sui rischi che corrono i minori in rete.

Il convegno, organizzato dall' Istituto e dall' ANFI, ha rappresentato un'opportunità per sviluppare una nuova coscienza sociale nei ragazzi basata sulla consapevolezza delle leggi e delle conseguenze legate ad un uso improprio dei social. Tra i temi affrontati dal Professor La Scala, che ha calamitato l'attenzione dei presenti, il sexting, la pedofilia, l'adescamento dei minori, la diffamazione.

"Gli alunni hanno mostrato grande interesse e partecipazione e l'auspicio - come sottolineato dalla  Dirigente Scolastica, professoressa Ersilia Montesano - è che i ragazzi traggano profitto da simili opportunità di formazione e di crescita".

All' incontro, oltre ai soci dell' ANFI rappresentati dal Consigliere Nazionale per la Regione Lazio e Presidente della sezione di Cassino, Luogotenente Marcello Fargnoli, erano presenti il
Sindaco di San Giorgio a Liri, Dott. Francesco Lavalle, che è intervenuto complimentandosi per l'iniziativa e confermando la proficua collaborazione con l'Istituto Comprensivo, il Sindaco di Sant' Andrea del Garigliano, i docenti ed i rappresentanti dei genitori.

"Solamente attraverso una rete educativa tra scuola, famiglia e territorio - ha sottolineato la prof.ssa Tortolano -  è possibile contrastare tempestivamente fenomeni come la denigrazione, l'adescamento in internet, la scomparsa purtroppo sempre più diffusi".

Un evento molto  sentito e partecipato che sicuramente  alunni ed adulti presenti non dimenticheranno.


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati


cookie